Guastoland - crowdfunding per il Giardino del Guasto

Vogliamo farti riscoprire il patrimonio artistico di uno dei luoghi più magici di Bologna, ma abbiamo bisogno di una mano! Il Giardino del Guasto. "Laboratorio Guasto" è la campagna di crowdfunding volta alla raccolta fondi per il restauro del murale di Blu! Un capolavoro firmato da uno dei più grandi street artist del mondo che arrichisce il parco più "onirico" di Bologna!

Partecipa anche tu su ideaginger!

Cos'è Il Guasto? 

Il Giardino del Guasto è un parco "unico" nel suo genere, uno spazio surreale e figlio di un pensiero rivoluzionario dove i murales di Blu, street artist di fama mondiale, colorano forme geometriche suggestive e in cui acqua e cemento disegnano inaspettate battigie urbane. Si trova  nel cuore della zona universitaria ed è un luogo importante per la città e soprattutto per il Quartiere che da anni, tramite l’ Associazione “Giardino del Guasto”, cerca di preservarlo dal degrado e dell’incuria con diverse iniziative culturali.

La campagna di crowdfunding "Laboratorio Guasto" nasce per finanziare il restauro del murale di BLU e per sostenere le iniziative culturali e sociali promosse per il mantenimento del luogo, affinché torni ad essere quotidiano punto di incontro di riflessione e svago per tutti: bambini, cittadini e studenti.

Chi siamo

Peacocklab  è un'associazione culturale  dedita al riutilizzo creativo di ambienti urbani dismessi o trascurati tramite eventi e attività di ricerca in ambito musicale e artistico; Habitart è un'associazione culturale che dal 2011 si occupa di arte e di comunicazione dell'arte. Insieme abbiamo deciso di aiutare l'associazione "Amici del Guasto" ideando il progetto "Laboratorio del Guasto"  grazie al quale verrà finalmente restaurato il lavoro di murale di Blu e saranno organizzate diverse iniziative per far riscoprire un luogo magico e un'opera d'arte di estrema importanza.

Perchè il Guasto

“La fantasia e una dose di utopia sono alla base di ogni tipo di rivoluzione, anche culturale. In questo senso ci mancano molto i rivoluzionari". Con queste parole l’architetto Filippini descrisse il concetto architettonico alla base del Giardino del Guasto, l’avveniristico progetto di spazio urbano inaugurato nel 1972 nel centro di Bologna come campo di gioco sperimentale per bambini e diventato subito uno dei luoghi più amati dagli studenti. 

Il Giardino del Guasto è un luogo che riveste un grande valore simbolico, per la sua storia e per gli interventi di recupero di cui è stato oggetto, ma anche per la sua collocazione al centro della zona universitaria, vicino al teatro Comunale e all'Accademia di Belle Arti. 

L’obiettivo del crowdfunding  non è solo il restauro dei murales ma anche la cura il mantenimento del parco affinché torni ad essere quotidiano punto di incontro e di riflessione per cittadini e studenti. Per questo le associazioni coinvolte hanno progettato il "Laboratorio Guasto": laboratorio sociale urbano per la promozione di diverse attività culturali ed eventi che faranno vivere tutto l’anno questo piccolo gioiello urbano.

“Laboratorio del Guasto” nasce da un percorso partecipato tra associazioni e Istituzioni del territorio: l’Associazione Giardino del Guasto, l’Associazione Habitart, l’Accademia di Belle Arti e il Quartiere San Vitale. 

Il Restauro

I dipinti eseguiti da BLU sulle strutture in cemento di Filippini contribuiscono a sottolineare il carattere del giardino e a renderlo ancora più gradevole; la continua esposizione agli agenti atmosferici e il contatto diretto con la vegetazione hanno però provocato un deperimento delle superfici dipinte: l'opera di BLU è infatti offuscata da una spessa patina formata da organismi vegetali misti a polveri comuni, che ne altera i colori e provoca l'indebolimento progressivo dello strato pittorico. Vista l'esperienza positiva dell'intervento appena concluso sul Mural latino americano di via Zamboni, l'Accademia di Belle Arti propone un intervento di manutenzione finalizzato al recupero estetico dell'opera di BLU da eseguirsi con gli studenti di Restauro dell'Arte Contemporanea.

Click me

Collaboriamo con

 

 

 

 

 

Newsletter

 

Contattaci

Per contattarci scrivi a : This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.